Calcide ed Eretria


Termopili - Calcide, 140 km.32

Il bicilindrico, orgoglioso di essere guidato da uno Spartano, finalmente canta a piena voce. Il motore è allegro, ubriacato dai gas di scarico presenti nell’aria, ed io semino la morte tra gl’insetti che osano sbarrarmi la strada. A colpi di naso, guance, orecchie, collo, faccio uno sterminio, non sono un uomo: sono un parabrezza vivente.

Di fronte, nell’estremità occidentale dell’Eubea, sorgono i resti di Gregolimano, antichissimo villaggio del Club Med33
Qui pare abbia esercitato la sua arte Παναττοσ34, un bellissimo istruttore di tennis, di cui Afrodite si invaghì. Zeus, scoperta la tresca, fulminò il malcapitato, trasformandolo in polpetta. Sotto questa forma l’istruttore visse il resto della sua vita, e la dea perse ogni attrazione per lui. In seguito Afrodite, impietosita, riuscì a rabbonire l’ira del padre ed ottenne di trasformare Panattos nella costellazione della racchetta da tennis, visibile ancora oggi nel cielo invernale.

Calcide, rivale di Atene, colonizzò la penisola Calcidica, causando confusione nei turisti. La città colonizzò anche la Sicilia orientale, chissà se c’è ancora qualche mio parente.

A 20 km, Eretria fu rivale di Calcide e quindi alleata di Atene. Per questo, durante la prima guerra persiana, venne assediata per una settimana, prima di cadere per il tradimento di una delle fazioni cittadine.35


[32] L’autostrada (la 1) è molto trafficata, e per circa 70 km costeggia il golfo, con vista sull’Eubea. Lungo la strada, Kamena Vourla, turistica e termale, e quindi Agios Konstantinos, da cui partono i traghetti per le Sporadi. Più avanti ad Arkitsa, ci dovrebbe ancora essere il traghetto per l’isola Eubea, che arriva a Loutra Edipsou. Proseguendo verso sud, si passa vicino alla cittadina di Atalanti (squadra di calcio: Bergami?), e dopo un po’ l’autostrada si interna fino ad Atene. Dopo una quarantina di km la deviazione per Calcide (Halkida).

[33] Club Med, Aidipos, tel. 0226 33281 (vent'anni fa).

[34] Panattos.

[35] Erodoto, VI, 101,102: Da Eretria, impadronitisi della città, e resi schiavi i cittadini, i Persiani di Dario, padre di Serse, fecero vela verso l’Attica, scegliendo per dare battaglia la piana di Maratona, il luogo più adatto alle manovre della loro cavalleria.

Capitolo seguente


pubblicato il 18 novembre 2011; modificato il 18 novembre 2011.

Dal 2018 ci sono stati accessi al sito;
Motocicliade è stato visitato volte.